LegalSL.com

Sottrazione internazionale di minorenni. Cosa fare?

Avvocati esperti in sottrazione internazionale di minori.

Sottrazione internazionale di minorenni. Cosa fare?

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui di seguito alcuni brevi consigli su cosa fare nei casi di sottrazione internazionale di minorenni. Sull'argomento si consiglia anche la lettura degli altri articoli già pubblicati, sia per quanto riguarda gli aspetti di diritto italiano, sia per quanto riguarda la disciplina di tale fenomeno da parte degli altri Paesi, tra cui Canada, Stati Uniti d'America, Brasile, Argentina, Perù, Spagna, Germania, Regno Unito, Ucraina, Giappone ed altri (in fondo alla pagina sono riportati i link).

Il fenomeno della sottrazione internazionale dei minori è ormai diventato una vera e propria piaga, i cui effetti si ripercuotono generalmente sui figli contesi, vittime a loro insaputa, dei contrasti tra i genitori. La separazione dei genitori è sempre un evento traumatico per un bambino, soprattutto se il suo affidamento diventa oggetto di contesa. Per questo la maggior parte degli ordinamenti giuridici, tra cui anche quello italiano, prevede anche l'affidamento condiviso, oltre che ad una serie di soluzioni che permettono al bambino di frequentare e conservare rapporti familiari con entrambi i genitori.

Tuttavia, se i due genitori vivono in due Paesi differenti (in molti casi hanno anche nazionalità diversa), oppure uno di essi intende trasferirsi in un altro Paese, l'evento della separazione potrà essere ancor più traumatico, perchè se entrambi i genitori vogliono l'affidamento dei minori, sarà difficile giungere ad un accordo.

Inoltre, come spesso avviene, colui che sottrae è il genitore che non ha ottenuto l'affidamento dei figli, oppure teme di non ottenerlo e per questo li porta con sè all'estero (generalmente nel Paese di cui ha la nazionalità, dove magari potrà confidare in una maggiore tutela dei suoi interessi da parte dei tribunali locali).

Quindi, la prima cosa da fare se sospettiamo che l'altro genitore possa condurre o trattenere illecitamente i minori all'estero, è non concedere l'autorizzazione al viaggio, oppure, nei casi dove il rischio è più evidente, chiedere l'emissione di un provvedimento di divieto di espatrio del minore senza il consenso esplicito e formale dell'altro genitore.

Se, invece, la sottrazione si è già verificata, sarà necessario denunciare o segnalare la sottrazione internazionale alle autorità competenti. In Italia la sottrazione internazionale dei minori è considerata un reato, anche quando commessa dal genitore. Tuttavia, una denuncia penale quasi mai esplica i suoi effetti all'estero, anzi, potrebbe rendere difficile una mediazione tra i due genitori, in quanto il genitore che ha sottratto potrebbe avere timore di ritornare in Italia perchè denunciato o già condannato. 

Quindi, il primo passo da fare è accertare se il Paese in cui si trova il minore fa parte della Convenzione dell'Aja del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale dei minori. In tal caso, infatti, sarà possibile chiedere il rimpatrio del minore attivando gli strumenti messi a disposizione dalla Convenzione.

Tuttavia, non sempre i Paesi membri rispettano i dettami e i principi stabiliti nella convenzione. Sarà opportuno, dunque, consulatarsi con esperti in materia per valutare l'orientamento dei tribunali del Paese in cui si trova il minore, circa l'applicazione e il rispetto della Convenzione dell'Aja, in modo da poter optare, se del caso, per altre soluzioni, tra cui quella di richiedere il rimpatrio del minore e il rispetto dei diritti genitoriali instaurando un giudizio direttamente nel Paese straniero (soluzione necessaria se lo Stato straniero, invece, non fa parte della Convenzione dell'Aja del 1980 e non ha accordi bilaterali in materia con l'Italia).

Se hai bisogno di maggiori informazioni sulla sottrazione internazionale dei minorenni, non esitare a contattarci (clicca qui).

Sull'argomento, vedi anche:

Mio figlio è stato portato all'estero, cosa devo fare?

Avvocati esperti in Sottrazione internazionale di minori e trattenimento all'estero

Sottrazione internazionale di minori: la residenza abituale del minore secondo la Corte di Cassazione

La sottrazione internazionale di minori nei Paesi dell'Unione Europea

La sottrazione internazionale di minori in Spagna

La sottrazione internazionale dei minori in Francia

La sottrazione internazionale di minorenni in Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord

La sottrazione internazionale dei minori in Germania

La sottrazione internazionale dei minori in Svezia

La sottrazione internazionale dei minori negli Stati Uniti d'America

La sottrazione internazionale dei minori in Canada

La potestà genitoriale, il diritto di visita e la sottrazione internazionale di minori in Argentina

La sottrazione internazionale di minorenni in Brasile

La sottrazione internazionale dei minori in Colombia

La sottrazione internazionale di minori in Perù

La sottrazione internazionale dei minori in Corea del Sud

La sottrazione internazionale dei minori in Giappone

La sottrazione internazionale dei minori in Australia

Pubblicato il 02 Giugno 2014

Condividi