LegalSL.com

La sottrazione internazionale dei minori in Svezia.

Consulenza legale sulla sottrazione internazionale dei minorenni.

La sottrazione internazionale dei minori in Svezia.

 

 

 

 

 

 

 

 

A partire dal 1 giugno del 1980, la Svezia è entrata a far parte della Convenzione dell'Aja del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale dei minori. Ai sensi della legge di attuazione della Convenzione adottata dal Parlamento svedese, il bambino che è stato portato illegalmente in Svezia, oppure vi è trattenuto illecitamente, se richiesto, deve essere ricondotto nel Paese dove aveva la residenza abituale, sempre che tale Paese sia anche esso membro della Convenzione dell'Aja sulla sottrazione internazionale dei minori.

La legge di attuazione svedese definisce anche la nozione di sottrazione internazionale e trattenimento all'estero, vale a dire tutti i casi in cui, in violazione dei diritti di custodia riconosciuti ad uno dei genitori, il minore sia portato via dal Paese in cui ha la sua residenza abituale. L'ordinamento giuridico svedese non fornisce, però, una nozione di residenza abituale.

Tuttavia, i tribunali svedesi hanno espresso, nel corso degli anni, un orientamento comune per quanto riguarda l'individuazione del luogo di abituale residenza, che va, quindi, individuato nel luogo in cui il genitore affidatario (ma anche il minore quando sia sufficientemente maturo), a prescindere da una residenza effettiva, abbia mostrato l'intenzione di fissare la propria residenza. In ogni caso, la residenza abituale del minore non cambia automaticamente se il bambino viene portato all'estero senza il consenso dell'altro genitore, a meno che non sia trascorso un tempo abbastanza lungo.

Se hai bisogno di un avvocato esperto in sottrazione internazionale di minorenni in Svezia, non esitare a contattare Avvocati Internazionali.

Sull'argomento, vedi anche:

Mio figlio è stato portato all'estero, cosa devo fare?

Sottrazione internazionale di minorenni. Cosa fare?

Avvocati esperti in Sottrazione internazionale di minori e trattenimento all'estero

Pubblicato il 10 Giugno 2014

Condividi