LegalSL.com

Le misure restrittive dell'Unione Europea.

Congelamento dei beni, sanzioni economiche, divieto di ingresso o di circolazione.

Le misure restrittive dell'Unione Europea.

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Unione europea può adottare misure restrittive contro il terrorismo, le attività di proliferazione nucleare, le violazioni dei diritti umani, l'annessione di territori stranieri, la deliberata destabilizzazione di un paese sovrano.

Esistono diversi tipi di misure restrittive:

- embargo di armi;

- restrizioni all'ammissione e alla circolazione delle persone. Le persone destinatarie di tale misura, non possono entrare nell'UE, né viaggiare oltre il loro Stato membro di nazionalità se sono cittadini dell'Unione europea;

- congelamento di beni appartenenti a persone o entità inserite nell'elenco dei destinatari delle misure restrittive. Tutti i loro beni nell'UE sono congelati e le persone e le entità dell'UE non possono mettere fondi a loro disposizione;

- sanzioni o restrizioni economiche riguardanti settori specifici di attività economica, compresi i divieti di importazione o di esportazione di talune merci, i divieti di investimento, i divieti di fornitura di determinati servizi, etc.

Le persone e le entità destinatarie di un congelamento di beni o di restrizioni di viaggio, sono informate delle misure adottate contro di loro o individualmente, tramite lettera, se il loro indirizzo è disponibile, oppure mediante avviso pubblicato dal Consiglio nella serie "C" della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

i destinatari delle sanzioni possono presentare una richiesta al Consiglio per riesaminare la decisione. Essi possono inoltre ricorrere contro la decisione del Consiglio dinanzi al Tribunale dell'Unione europea, ai sensi dell'articolo 275 e dell'articolo 263 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

Per maggiori informazioni e per una consulenza sul diritto dell'Unione Europea, contattaci (clicca qui)

Potrebbe interessarti:

Come impugnare il diniego del visto di ingresso in Italia

Il diniego del visto d'ingresso è nullo se non motivato

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso per i familiari dei cittadini italiani

Il diritto di accesso al Sistema d'Informazione Schengen

Il fallimento e le procedure concorsuali nell'Unione Europea

La rogatoria internazionale in materia civile e la Convenzione dell'Aja 18 Marzo 1970

Il riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze civili straniere in Italia

Il Titolo Esecutivo Europeo

La procedura europea di ingiunzione di pagamento

La giurisdizione internazionale del giudice italiano

Pubblicato il 30 Maggio 2017

Condividi