LegalSL.com

Come impugnare il diniego del visto di ingresso in Italia

Il ricorso contro il diniego del visto Schengen

Come impugnare il diniego del visto di ingresso in Italia

 

 

 

 

 

 

 

 

In seguito alla richiesta del visto di ingresso in Italia, l'autorità diplomatica o consolare presso la quale la domanda è stata depositata, deve concludere il procedimento con l'emissione o con il diniego del visto.

Se il visto viene rilasciato, l'autorità diplomatica o consolare deve comunicare al cittadino straniero i diritti e i doveri conseguenti all'ingresso in Italia. Le comunicazioni devono avvenire in italiano, oppure in una lingua comprensibile dallo straniero, tra cui inglese, francese, spagnolo e arabo.

Il provvedimento di diniego, invece, deve essere rilasciato per iscritto e il funzionario del Consolato italiano che lo ha adottato, deve motivare la sua decisione, essendo la mancata o insufficiente motivazione uno dei principali motivi di ricorso contro il provvedimento.

Il rigetto, inoltre, deve essere scritto in lingua italiana, nonchè in una lingua comprensibile dal cttadino straniero, tra cui inglese, spagnolo, francese o arabo.

Il provvedimento dell'Ambasciata o del Consolato deve anche contenere i riferimenti ai termini e alle modalità per la presentazione di un ricorso contro il diniego. 

Contro la decisione dell'autorità diplomatica o consolare italiana, il richiedente straniero può presentare ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, entro 60 giorni dalla data di notifica del provvedimento di diniego. L'assistenza di un avvocato è obbligatoria.

Per maggiori informazioni, contattaci

Sull'argomento vedi anche:

Ricorso al TAR del Lazio contro il rifiuto del visto d'ingresso da parte delle Ambasciate e dei Consolati italiani

Ricorso al TAR del Lazio: l'assistenza di un avvocato è obbligatoria

L'elenco dei Paesi i cui cittadini sono soggetti all'obbligo del visto per entrare in Italia

Il diritto di accesso al Sistema d'Informazione Schengen

Il TAR del Lazio annulla il diniego del visto d'ingresso per difetto di istruttoria

Annullato il diniego del visto d'ingresso per motivi di studio

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso per motivi d'affari

Illegittimo il diniego del visto per residenza elettiva emesso dal Consolato Generale d'Italia a New York

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso per i familiari dei cittadini italiani

La Kafala e il ricongiungimento familiare

Pubblicato il 10 Giugno 2013

Condividi