LegalSL.com

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso

Ricorso al TAR del Lazio contro il rifiuto del visto d'ingresso da parte delle Ambasciate e dei Consolati italiani

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso

 

 

 

 

 

 

 

 

Negli ultimi anni si è registrato un notevole aumento delle richieste di visto per entrare in Italia per motivi di turismo, affari, studio o altro. Tuttavia, non tutte le domande vengono accolte dalle ambasciate e dai consolati italiani.

Spesso, alla base del rifiuto del visto d'ingresso, ci sono soltanto motivazioni standard che non forniscono una sufficiente giustificazione del diniego, soprattutto quando il richiedente ha fornito all'Ufficio Visti tutte le informazioni prescritte dalla legge.

Così, ad esempio, può capitare che il visto d'ingresso venga negato perchè il richiedente:

"non ha fornito una giustificazione riguardo allo scopo e alle condizioni del soggiorno previsto";

"non ha dimostrato di disporre dei mezzi di sussistenza sufficienti, sia per la durata prevista del soggiorno, sia per il ritorno nel Paese di origine o di residenza, ovvero non è in grado di ottenere legalmente detti mezzi";

"la sua intenzione di lasciare il territorio degli Stati membri prima della scadenza del visto non può essere stabilita con certezza";

oppure perchè "le informazioni fornite per giustificare lo scopo e le condizioni del soggiorno previsto non sono attendibili", etc.

Non sempre tali motivazioni sono sufficienti a giustificare il diniego del visto d'ingresso, così come stabilito più volte dal Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio. Inoltre, la giusitizia amministrativa ha più volte sanzionato la condotta delle ambasciate e dei consolati italiani, perchè non conforme ai principi di efficacia, economicità, imparzialità e trasparenza della Pubblica Amministrazione.

Per maggiori informazioni su come presentare ricorso contro il diniego, contattaci

Sull'argomento vedi anche:

Come impugnare il diniego del visto di ingresso in Italia

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso per i familiari dei cittadini italiani

Ricorso al TAR del Lazio: l'assistenza di un avvocato è obbligatoria

L'elenco dei Paesi i cui cittadini sono soggetti all'obbligo del visto per entrare in Italia

Il diritto di accesso al Sistema d'Informazione Schengen

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso per motivi d'affari

Il TAR del Lazio annulla il diniego del visto d'ingresso per difetto di istruttoria

Annullato il diniego del visto d'ingresso per motivi di studio

Illegittimo il diniego del visto per residenza elettiva emesso dal Consolato Generale d'Italia a New York

La Kafala e il ricongiungimento familiare

Pubblicato il 02 Dicembre 2013

Condividi