LegalSL.com

La sottrazione internazionale di minori in Egitto

Cosa fare quando il proprio figlio viene portato o trattenuto in Egitto dall'altro genitore.

La sottrazione internazionale di minori in Egitto

 

 

 

 

 

 

 

 

I matrimoni misti tra cittadini italiani ed egiziani sono sempre più numerosi, anche grazie alla vicinanza tra i due Paesi e la forte presenza di cittadini egiziani in Italia. Basti pensare che la comunità egiziana, tra quelle presenti in Italia, risulta essere la più numeorsa.

A volte, però, le differenze culturali e religiose nell'ambito di una coppia mista, come quella italo-egiziana, possono essere causa di incomprensioni e difficoltà nel mantenere salda l'unità del nucleo familiare. Difficoltà che aumentano qualora il genitore di nazionalità egiziana decida di trasferirsi o trattenersi in Egitto con i propri figli.

L'Egitto, purtroppo, non fa parte della Convenzione dell'Aja del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori, pertanto, non vi è alcun strumento di diritto internazionale che possa essere utilizzato per la restituzione del minore, oppure il ripristino del diritto di visita. Italia e Egitto, tra l'altro, non hanno alcun trattato bilaterale in materia.

Quindi, l'unico strumento a disposizione per far rientrare il minore sottratto e condotto in Egitto (oppure trattenuto sul territorio egiziano) contro il volere dell'altro genitore, è il diritto vigente in Egitto.

Stesso discorso anche per i casi in cui il genitore di nazionalità egiziana abbia violato un provvedimento di un tribunale italiano. Infatti, sebbene esista tra Italia e Egitto un accordo bilaterale sull'esecuzione e il riconoscimento delle sentenze italiane in Egitto e di quelle egiziane in Italia, sarà necessario instaurare un giudizio in Egitto affinchè possa essere data esecuzione alla sentenza italiana, oppure affinchè questa possa essere considerata come prova in un processo egiziano. In ogni caso, il tribunale egiziano non riconoscerà, nè darà mai esecuzione, ad una sentenza straniera che sia in contrasto con i principi della legge islamica (la s'haria).

In Egitto la sottrazione di minore da parte di uno dei genitori non è considerata un crimine, salvo che non avvenga in violazione di una sentenza o di qualsiasi altro provvedimento di un tribunale egiziano. Inoltre, secondo il diritto islamico, ogni figlio nato da un genitore musulmano, è considerato anche lui musulmano e spetta al padre di famiglia vigilare sulla sua educazione, affinchè possa diventare un "buon musulmano".

Questo, però, non significa che una madre straniera non possa ottenere l'affidamento dei propri figli; infatti, secondo le ultime statistiche, i tribunali egiziani tendono ad affidare i figli minori alla madre piuttosto che al padre, perchè nella cultura e nella religione islamica è proprio la madre ad occuparsi dei figli, a condizione, però, che sia garantita la crescita del minore come un "buon musulmano". Infatti, è proprio questo l'interesse superiore del bambino a cui viene dato maggior riliievo nel diritto egiziano, a differenza, invece, di quanto avviene nei Paesi occidentali, dove l'interesse superiore del bambino, nella maggior parte dei casi, viene individuato nel legame del bambino, oltre che con la famiglia, anche con il luogo di abituale residenza in cui è nato o cresciuto.

Per maggiori informazioni sulla sottrazione internazionale di minori in Egitto, contatta Avvocati in Egitto

Sull'argomento vedi anche:

Estradizione tra Italia e Egitto

Collaborazione giudiziaria tra Italia e Egitto

Convenzione tra Italia e Egitto sul riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze in materia civile, commerciale e di stato delle persone

La sottrazione internazionale di minori nei Paesi dell'Unione Europea

La sottrazione internazionale di minori in Spagna

La sottrazione internazionale di minorenni in Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord

La sottrazione internazionale dei minori negli Stati Uniti d'America

La potestà genitoriale, il diritto di visita e la sottrazione internazionale di minori in Argentina

La sottrazione internazionale di minori in Perù

La sottrazione internazionale dei minori in Corea del Sud

La sottrazione internazionale dei minori in Giappone

La sottrazione internazionale dei minori in Australia

Pubblicato il 13 Maggio 2013

Condividi