LegalSL.com

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso per Expo Milano 2015

Consulenza legale per ricorso al T.A.R. del Lazio.

Ricorso contro il diniego del visto d'ingresso per Expo Milano 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Expo Milano 2015 rappresenta l'evento più importante dell'anno. La nota esposizione avrà luogo a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015.

Più di 146 Paesi parteciperanno all'evento, dove sono attesi almeno 20 milioni di visitatori, tra cui numerosi stranieri, provenienti anche da Peasi extra-comunitari (USA, Canada, Brasile, Argentina, Cina, Pakistan, India, Giappone, Russia, Sud Africa, Egitto, etc).

Per entrare in Italia, il cittadino extra-comunitario dovrà possedere un valido passaporto e, dove previsto, un regolare visto d'ingresso. Le richieste di visto devono essere fatte presso le ambasciate e i consolati italiani nel Paese di residenza del richiedente.

Nonostante la Commissione Europea e il Governo italiano abbiano raccomandato ai consolati italiani di agevolare le pratiche dei visti, molte richieste vengono rigettate per motivi generici e poco chiari, ad esempio "le informazioni fornite non sono attendibili" oppure "la sua intenzione di lasciare il territorio degli Stati membri prima della scadenza del visto, non può essere stabilita con certezza".

Contro il diniego, lo straniero può fare ricorso al TAR del Lazio di Roma. L'assistenza di un avvocato italiano è obbligatoria, in quanto lo straniero non può stare in giudizio personalmente.

Santaniello & Partners è uno studio legale italiano, con sede a Roma, esperto in materia di immigrazione e visti d'ingresso. Se hai bisogno di assistenza legale, non esitare a contattarci (clicca qui)

Sull'argomento vedi anche:

Come impugnare il diniego del visto di ingresso in Italia

Ricorso al TAR del Lazio contro il rifiuto del visto d'ingresso da parte delle Ambasciate e dei Consolati italiani

L'elenco dei Paesi i cui cittadini sono soggetti all'obbligo del visto per entrare in Italia

Il diritto di accesso al Sistema d'Informazione Schengen

Il TAR del Lazio annulla il diniego del visto d'ingresso per difetto di istruttoria

Annullato il diniego del visto d'ingresso per motivi di studio

Pubblicato il 18 Gennaio 2015

Condividi