LegalSL.com

Le Donazioni in Spagna

Le Donazioni nel sistema giuridico spagnolo

Le Donazioni in Spagna

 

 

 

 

 

 

 

 

Per l'ordinamento giuridico spagnolo, la donazione è un atto di liberalità, con il quale una persona (il donante) cede uno o più beni, a titolo gratuito, ad un'altra persona (il donatario).

Quelle donazioni che producono i loro effetti al momento della morte del donante, saranno disciplinate dalle disposizioni del Código Civil in materia di successione testamentaria, mentre le donazioni disposte con atto tra vivi, saranno disciplinate dalle disposizioni generali in materia di contratti e obbligazioni, in tutti quegli aspetti che lo stesso Código Civil non disciplina nel Titolo dedicato alle donazioni.

Ai sensi dell'articolo 624 del codice civile spagnolo, possono donare tutte le persone che possono contrattare e disporre dei propri beni. Invece, potranno accettare donazioni, tutte le persone che non siano considerate incapaci dalla legge.

Secondo quanto stabilito dal codice civile spagnolo, la donazione non obbliga il donante, nè produce effetti, fino a quando non avviene l'accettazione. La donazione di beni mobili potrà essere disposta verbalmente o per iscritto, mentre la donazione di beni immobili, deve essere disposta tramite atto pubblico, altrimenti non sarà considerata valida.

La donazione può comprendere tutti i beni presenti di cui dispone il donante; non potrà, invece, comprendere i beni futuri (per beni futuri si intendono tutti quei beni di cui il donante non può disporre al tempo della donazione).

Per quanto riguarda la revoca della donazione, secondo la legge spagnola, tutte le donazioni tra vivi, disposte da una persona che non abbia nè figli, nè discendenti, può esere revocata qualora ricorrano le seguenti condizoni:

- che il donante diventi genitore dopo la donazione

- che risulti vivo il figlio del donante che si riteneva morto ai tempi della donazione.

L'azione di revoca potrà essere esercitata entro il termine di 5 anni, che decorrono dal giorno in cui il donante abbia avuto notizia della nascita del figlio o della sopravvivenza del figlio considerato morto.

In caso di revoca dovranno essere restituiti al donante tutti i beni donati, oppure, qualora iquesti siano stati venduti, il loro valore.

La donazione, inoltre, può essere revocata per ingratitudine, su istanza del donante, nei seguenti casi:

- se il donatario commette un delitto contro la persona, l'onore o i beni del donante

- se il donatario non versa gli alimenti al donante.

L'azione di revoca della donazione, in questo caso, si prescrive in 1 anno.

Sull'argomentoi vedi anche:

Diritto delle Successioni in Spagna

Il testamento in Spagna

Le donazioni in Argentina

Le successioni nel diritto internazionale privato

La successione mortis causa nell'Unione Europea

Il Testamento Internazionale

Per maggiori informazioni contatta Avvocati in Spagna

Pubblicato il 07 Febbraio 2013

Condividi