LegalSL.com

La successione mortis causa nel diritto internazionale privato

La legge applicabile in caso di successione legittima o testamentaria.

La successione mortis causa nel diritto internazionale privato

 

 

 

 

 

 

 

 

La Legge 218 del 1995, all'art. 46 stabilisce che la successione per causa di morte è regolata dalla legge nazionale del soggetto della cui eredità si tratta (cd. de cuius), al momento della morte.

Tale criterio si applica a tutte le questioni riguardanti l'apertura della successione, la capacità di succedere, la designazione dei successibili, etc.

Tuttavia, il de cuius può sottoporre, con dichirazione espressa in forma testamentaria, l'intera successione alla legge nazionale del Paese in cui risiede. Tale dichiarazione perde di efficacia se al momento della morte, il soggetto non risiedeva più in quello Stato.

La divisione ereditaria è disciplinata dalla legge applicabile alla divisione, a meno che i condividenti, di comune accordo, abbiano scelto, come applicabile, la legge del luogo d'apertura della successione o dove si trovano uno o più beni ereditari.

Le stesse regole valgono per la successione testamentaria (cioè quando il de cuius abbia dato testamento). In particolare, l'art. 47 della Legge 218/1995, stabilisce che la capacità di disporre per testamento, di modificarlo o di revocarlo, è regolata dalla legge nazionale del disponente al momento del testamento, della modifica o della revoca.

Quanto alla forma, ai sensi dell'art. 48, il testamento è valido se è considerato tale dalla legge dello Stato nel quale il testatore ha disposto, ovvero dalla legge dello Stato di cui il testatore, al momento del testamento o della morte, era cittadino, oppure dalla legge dello Stato in cui aveva il domicilio o la residenza.

Per i Paesi dell'Unione Europea è stato recentemente pubblicato sull Gazzetta Ufficiale dell'Unione, il Regolamento (UE) n. 650/2012 relativo alla competenza, alla legge applicabile, al riconoscimento e all'esecuzione delle decisioni, all'accettazione e all'esecuzione degli atti pubblici in materia di successioni e alla creazione di un certificato successorio europeo (clicca qui

Avv. Luca Santaniello

Nota: sull'argomento vedi anche:

La successione mortis causa nell'Unione Europea

Il certificato successorio europeo

La giurisdizione italiana nelle successioni internazionali

Testamento Internazionale

Il Testamento Internazionale

Il Testamento in Germania

Il testamento in Francia

Il diritto delle successioni in Belgio

Il testamento a Panama

Il Testamento in Turchia

Per maggiori informazioni, contattaci

Pubblicato il 27 Luglio 2012

Condividi