LegalSL.com

Limitazioni al diritto di ingresso e di soggiorno dei familiari stranieri di cittadini italiani.

Limiti di ordine pubblico e pubblica sicurezza.

Limitazioni al diritto di ingresso e di soggiorno dei familiari stranieri di cittadini italiani.

 

 

 

 

 

 

 

 

Il diritto di ingresso e soggiorno dei cittadini dell'Unione o dei loro familiari, qualsiasi sia la loro cittadinanza, può essere limitato con apposito provvedimento solo per:

- motivi di sicurezza dello Stato;

- motivi imperativi di pubblica sicurezza;

- altri motivi di ordine pubblico o di pubblica sicurezza.

I motivi di sicurezza dello Stato sussistono anche quando la persona da allontanare appartiene ad una delle categorie di cui all'articolo 18 della legge 22 maggio 1975, n. 152, ovvero vi sono fondati motivi di ritenere che la sua permanenza nel territorio dello Stato possa in qualsiasi modo agevolare organizzazioni o attività terroristiche, anche internazionali.

I motivi imperativi di pubblica sicurezza sussistono quando la persona da allontanare abbia tenuto comportamenti che costituiscono una minaccia concreta, effettiva e grave ai diritti fondamentali della persona ovvero all'incolumita' pubblica, rendendo urgente l'allontanamento perche' la sua ulteriore permanenza sul territorio è incompatibile con la civile e sicura convivenza.

Ai fini dell'adozione del provvedimento, si tiene conto anche di eventuali condanne, pronunciate da un giudice italiano o straniero

I provvedimenti di allontanamento sono adottati nel rispetto del principio di proporzionalità e non possono essere motivati da ragioni di ordine economico, nè da ragioni estranee ai comportamenti individuali dell'interessato che rappresentino una minaccia concreta e attuale all'ordine pubblico o alla pubblica sicurezza. L'esistenza di condanne penali non giustifica l'adozione di tali provvedimenti.

Nell'adottare un provvedimento di allontanamento, si tiene conto della durata del soggiorno in Italia dell'interessato, della sua età, della sua situazione familiare e economica, del suo stato di salute, della sua integrazione sociale e culturale nel territorio nazionale e dell'importanza dei suoi legami con il Paese di origine.

Per maggiori informazioni, contatta Avvocati Internazionali

Sull'argomento vedi anche:

Come impugnare il diniego del visto di ingresso in Italia

Ricorso al TAR del Lazio contro il rifiuto del visto d'ingresso da parte delle Ambasciate e dei Consolati italiani

L'elenco dei Paesi i cui cittadini sono soggetti all'obbligo del visto per entrare in Italia

Il diritto di accesso al Sistema d'Informazione Schengen

Pubblicato il 17 Novembre 2014

Condividi