LegalSL.com

Il contratto di vendita in Corea del Sud.

Consulenza legale sul diritto commerciale coreano.

Il contratto di vendita in Corea del Sud.

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo quanto stabilito dal codice civile della Corea del Sud, la vendita diventa effettiva quando una delle parti accetta di trasferire la proprietà di un bene all'altra parte, la quale, a sua volta, accetta di pagare un prezzo a titolo di corrispettivo.

Una promessa unilaterale a vendere o a comprare, diventa efficace dal momento in cui l'altra parte dichiara la sua intenzione di realizzare la vendita. Quando non è indicato un termine entro il quale l'altra parte deve dichiarare la sua intenzione, la parte che ha fatto la promessa unilaterale potrà intimare all'altra parte di dichiarare, entro un termine perentorio, la sua intenzione di concludere il contratto o meno. Trascorso tale periodo senza che la parte intimata abbia dichiarato la sua intenzione, la promessa unilaterale perde efficacia.

Nel caso in cui un il diritto di proprietà sul bene oggetto del contratto, appartiene ad un'altra persona, il venditore acquista tale diritto e lo trasferisce al compratore. In tal caso, se il venditore non potrà trasferire la proprietà del bene al compratore, quest'ultimo potrà rescindere dal contratto, chiedendo anche il risarcimento di tutti i danni subiti; tuttavia, se il compratore era consapevole, al momento della conclusione del contratto, che il diritto di proprietà non apparteneva al venditore, non potrà chiedere il risarcimento dei danni.

Per maggiori informazioni sul contratto di vendita in Corea del Sud, contatta Avvocati Internazionali

Sull'argomento vedi anche:

La protezione degli investimenti italiani in Corea del Sud

Il Tribunale per le società straniere

Pubblicato il 03 Aprile 2014

Condividi