LegalSL.com

Cooperazione in materia doganale tra Italia e Giappone

Accordo tra Italia e Giappone di mutua assistenza amministrativa e cooperazione in materia doganale.

Cooperazione in materia doganale tra Italia e Giappone

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Accordo tra il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Giappone di muta assistenza amministrativa e cooperazione in materia doganale, fatto a Roma il 15 dicembre 2009, è entrato in vigore in Italia con Legge n. 2011 del 15 novembre 2011.

Ai sensi del presente accordo, le Parti Contraenti si prestano reciprocamente assistenza amministrativa tramite le loro Amministrazioni doganali, ai fini della corretta applicazione della legislazione doganale, allo scopo di prevenire, accertare e reprimere le infrazioni doganali e per garantire la sicurezza della catena logistica internazionale.

Le Parti Contraenti, tramite le loro Amministrazioni doganali, si impegnano a cooperare per la semplificazione ed armonizzazione delle procedure doganali. Il presente  Accordo non pregiudica gli obblighi, presenti e futuri, in materia di legislazione doganale che derivano alla Repubblica Italiana quale Stato membro dell'Unione Europea e Parte Contraente in accordi intergovernativi già stipulati o da stipulare con gli altri Stati membri dell'Unione Europea.

Le Amministrazioni doganali si  forniscono, reciprocamente, tutte le informazioni comprovanti che:

- le merci importate nel territorio doganale di una Parte Contraente siano state legalmente esportate dal territorio  doganale dell'altra Parte Contraente;
- le merci esportate dal  territorio doganale di una Parte Contraente siano state legalmente importate nel  territorio doganale dell'altra Parte e l'eventuale regime doganale a cui le merci sarebbero state vincolate;
- le merci alle quali si conferisce un trattamento agevolato all'atto dell'esportazione dal territorio doganale di una Parte Contraente siano state regolarmente importate nel territorio doganale dell'altra Parte;
- le merci che sono transitate attraverso il territorio doganale di una Parte Contraente e che sono destinate al territorio doganale dell'altra Parte siano regolarmente transitate.

Ai fini dell'Accordo si intende per Amministrazione doganale: nella Repubblica Italiana, l'Agenzia delle  Dogane, che  può avvalersi, per taluni adempimenti, del supporto tecnico della Guardia di Finanza; mentre in Giappone, il Ministero delle Finanze.

Per ricevere altre informazioni o una consulenza legale sul diritto doganale in Giappone, contatta Avvocati Internazionali

Sull'argomento vedi anche:

Il contratto di distribuzione in Giappone

Il riconoscimento e l'esecuzione delle sentenze italiane in Giappone

La cessione del credito nel diritto giapponese

Pubblicato il 05 Marzo 2013

Condividi