LegalSL.com

Accordo per l'esecuzione delle sentenze penali tra Italia e Cuba

Il trasferimento dei detenuti

Accordo per l'esecuzione delle sentenze penali tra Italia e Cuba

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Accordo del 1998 tra Italia e Cuba sull'esecuzione delle sentenze penali è entrato in vigore in Italia con Legge n. 207 del 18 luglio 2000. Scopo di tale trattato è quello di facilitare il reinserimento sociale delle persone condannate, dando ai cittadini stranieri privati della propria libertà in conseguenza di una sentenza penale, la possibilità di scontare la condanna loro inflitta nel proprio ambiente sociale di origine.

L'Accordo si applicherà soltanto quandoi:

1) quando la persona condannata sia cittadino dello Stato di esecuzione;

2) la sentenza sia passata in giudicato;

3) la parte della condanna ancora da espiare al momento della ricezione della domanda, sia per lo meno di un anno;

4) la persona condannata acconsenta il trasferimento;

5) l'infrazione penale che ha dato luogo alla condanna rappresenta un'infrazione penale anche per la legge dello Stato di esecuzione;

6) la persona condannata non sia stata condannata alla pena di morte, a meno che detta pena non sia stata commutata;

7) le disposizioni della sentenza diverse dalle misure detentive siano state eseguite;

8) lo Stato di condanna e lo Stato di esecuzione concordino con il trasferimento;

9) che il delitto non leda la sicurezza dello Stato.

Per maggiori informazioni, contatta Avvocati Internazionali

Sull'argomento vedi anche:

Accordo tra Italia e Australia in materia penale

I Paesi membri della Convenzione di Parigi sull'estradizione

L'estradizione dall'Italia per l'estero

Italiani arrestati all'estero

Cosa fare quando si è arrestati in un Paese straniero

Avvocati Penalisti Internazionali

Convenzione di Strasburgo sul trasferimento delle persone condannate

Arresto per cocaina in Perù

Trattato di estradizione tra Italia e Stati Uniti d'America

Pubblicato il 09 Giugno 2015

Condividi