LegalSL.com

Le voci del silenzio

Le "Storie di italiani detenuti all'estero" raccolte da Fabio Polese e Federico Cenci

Le voci del silenzio

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato da Eclettica Edizioni, "Le voci del silenzio - Storie di italiani detenuti all'estero" è un libro-denuncia attraverso il quale, i due autori, i giornalisti Fabio Polese e Federico Cenci, cercano di dar voce al dolore, alla frustrazione e al senso di abbandono di migliaia di connazionali detenuti in carceri straniere. Secondo gli ultimi dati forniti dal Ministero degli Affari Esteri, sono più di 3000 i cittadini italiani attualmente in stato di detenzione in penitenziari stranieri, molti dei quali in attesa di giudizio. Le condizioni psicofisiche dei detenuti e il rispetto dei loro diritti (in primis, quello ad un giusto processo) spesso risentono di sistemi giuridici stranieri approssimativi e molto discutibili. In più, in Italia, a differenza di Paesi come Stati Uniti, Francia e Spagna, l'attenzione mediatica ed istituzionale nei confronti di questi casi, è pressochè inesistente, lasciando le grida dei detenuti e delle detenute, dei loro familiari, delle associazioni che si battono per i loro diritti, perse nel silenzio. Per questi motivi, Le voci del silenzio rappresenta un ottimo punto di partenza per una sensibilizzazione maggiore dell'opinione pubblica circa il tema degli italiani detenuti all'estero, non solo per prestare aiuto a coloro che vivono, o hanno vissuto il problema in prima persona, ma anche e soprattutto, per informare sui rischi connessi a determinati Paesi o alla propria condotta, e i passi da seguire quando si è arrestati all'estero.

Avv. Luca Santaniello

Sull'argomento vedi anche Italiani arrestati all'estero e Protezione consolare dell'Unione Europea

Pubblicato il 15 Luglio 2012

Condividi