LegalSL.com

I contratti internazionali in Argentina

Norme di diritto privato internazionale in Argentina

I contratti internazionali in Argentina

 

 

 

 

 

 

 

 

I contratti internazionali in Argentina sono disciplinati, in parte, nel Titolo I della Sezione III del secondo Libro del Código Civil argentino.

Secondo quanto si evince dalle norme di diritto internazionale privato contenute in tali disposizioni, i contratti conclusi fuori del territorio della Repubblica Argentina, saranno disciplinati, in caso di contenzioso, dalle leggi del luogo in cui sono stati celebrati. Tale prinicipio vale per tutte le questioni attinenti alla loro validità o nullità, alla loro natura e alle obbligazioni che da essi derivano. Restano esclusi i contratti che siano immorali e il cui riconoscimento nella Repubblica di Argentina risulti lesivo dei diritti e degli interessi dello Stato o dei suoi cittadini.

I contratti, invece, conclusi in un Paese straniero per violare le leggi della Repubblica, non avranno alcun valore in Argentina, anche se celebrati nel rispetto delle leggi del Paese in cui sono stati conclusi. Allo stesso modo, i contratti conclusi in Argentina per violare i diritti e le leggi di un Paese straniero, non avranno nessun valore in Argentina.

I contratti conclusi nel territorio della Repubblica o all'estero, che debbano essere eseguiti in Argentina, saranno giudicati, per quanto riguarda la loro validità, la loro natura e le obbligazioni che da essi derivano, dalle leggi della Repubblica di Argentina, siano i contraenti argentini o stranieri.

I contratti, invece, celebrati in Argentina, ma che devono essere eseguiti all'estero, ad esempio in Italia, saranno giudicati dalle leggi e dagli usi del Paese in cui devono essere eseguiti, siano i contraenti argentini o stranieri.

Per quanto riguarda i contratti conclusi in un Paese straniero per trasferire diritti reali su beni immobili che si trovano nel territorio della Repubblica di Argentina, essi avranno la stessa forza di quelli celebrati in Argentina, sempre che siano stati legalizzati nel Paese straniero.

Per maggiori informazioni, contatta Avvocati in Argentina

Pubblicato il 06 Maggio 2013

Condividi